Collestefano – La Luce del Verdicchio di Matelica

Vigne Collestefano

 

La Luce del Verdicchio di Matelica

Valle Camertina Marche centrali.
L’unica vallata della regione ad essere chiusa al mare, l’unica con un clima temperato.

Collestefano si trova immersa nei vigneti di proprietà sopra Castelraimondo a 450 metri. Attorno, solo campagna.

Se ci arrivi bendato e poi apri gli occhi pensi di stare fuori dal mondo.

Una storia di redenzione familiare, quella dei Marchionni, oggi proprietari di Collestefano. Da sempre contadini, i Marchionni giungono qui, a Rustano di Castelraimondo (MC), nella valle del Verdicchio di Matelica, negli anni ’60 del Novecento. Il lavoro durissimo porta all’acquisto nel 1978 di questo piccolo borgo di metà collina, chiamato da sempre “Collestefano”.
Nel 1998 Fabio Marchionni, figlio dei titolari, neo laureato in Enologia, imbottiglia la prima annata di Verdicchio di Matelica.
A Matelica è l’inizio di una piccola, nuova era.

A Collestefano il biologico è praticato da sempre, e dal 1995 è anche certificato. Il vigneto è parte di un più ampio sistema ecologico autosufficiente e equilibrato.
Il terreno è nutrito esclusivamente di concime organico, riducendo al minimo l’utilizzo del rame.

Verdicchio di Matelica, paglierino verde pieno di luce, il profumo è purissimo di note vegetali di zenzero e cardamomo, e fruttate di pesca noce acerba. Il palato coniuga la tipica freschezza elettrica di Collestefano ad una dote di frutto notevole. Finale lungo, modulato, di zenzero e mandorla dolce. Maturando in bottiglia acquisterà un carattere metallico, mielato e di agrumi canditi di grande finezza, senza perdere il proverbiale dinamismo che lo ha reso il vino cult per eccellenza di tutta la denominazione.
Grande sulla cucina di mare, strepitoso sui crudi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.