MONTEVERTINE

TOSCANA / RADDA IN CHIANTI / SI

ZONA DI COMPETENZA: MARCHE

Montevertine fu acquistata nel 1967 da Sergio Manetti, allora industriale siderurgico, come casa di vacanza. Egli restaurò la casa rendendola abitabile e subito impiantò due ettari di vigna ed allestì una piccola cantina con l’idea di produrre un po’ di vino per i suoi amici e clienti. La prima annata prodotta, il 1971, risultò discreta e Sergio Manetti pensò di mandarne alcune bottiglie al Vinitaly di Verona. Fu un grande successo e la cosa entusiasmò Sergio al punto che dopo pochi anni abbandonò definitivamente l’attività industriale per dedicarsi unicamente al vino, supportato dalla consulenza di Giulio Gambelli e con il supporto di Bruno Bini, il fidato cantiniere. Furono messe a dimora nuove vigne e realizzate nuove cantine, con una costante crescita aziendale che non si è mai fermata. Sergio Manetti è scomparso nel novembre del 2000, da quel giorno la fattoria è stata diretta dal figlio Martino Manetti che mantiene intatti i valori della tradizione che da sempre sono la bandiera di Montevertine. Solo tre vitigni vinificati in maniera tradizionale, costanza qualitativa nel tempo, longevità ed eleganza sono le caratteristiche dei vini di Montevertine ormai ricercati in tutto il mondo.

UBICAZIONE CANTINA: RADDA IN CHIANTI (SI)

INIZIO ATTIVITÀ: 1971

ETTARI VITATI: 19

VITIGNI COLTIVATI: SANGIOVESE, CANAIOLO, COLORINO

VITIVINICOLTURA: CONVENZIONALE

BOTTIGLIE PRODOTTE: 80.000

I PRODOTTI DI MONTEVERTINE

Il cuore delle colline del Chianti